2012 - Incontro Annuale EX Verona - A.I.Ex - Ass.ne Int.le Ex-Cittadini Città dei Ragazzi

Vai ai contenuti

Menu principale:

2012 - Incontro Annuale EX Verona

Nel centenario della nascita di Monsignore

VERONA 2012


di Roberto Cosentino (roberto.cosentino@aiex.it)

Il ripetersi di questo avvenimento è da considerarsi come una cosa a cui non si può rinunciare, vuoi per la grande ospitalità degli amici veronesi, vuoi per la volontà del nostro amato Monsignore che mai avrebbe rinunciato ad incontrare i suoi ragazzi un po’ più lontani, quei ragazzi che lo hanno amato e lo amano come lo amiamo noi.
Per l’appunto, ancora una volta ci siamo ritrovati alla partenza del treno che ci avrebbe portati a Verona dopo un viaggio di meno di tre ore (le nuove tecnologie e i nuovi mezzi di trasporto fanno davvero miracoli!).
Un tempo davvero minimo, reso tale anche dalle nostre chiacchiere, praticamente ininterrotte fino all’arrivo dove ci ha accolto una bella giornata, diversa da come la avevano annunciata le previsioni meteo.
I temi dibattuti nelle nostre discussioni sono stati vari e, comunque, sempre inerenti l’Associazione, il suo funzionamento e gli eventi prossimi a venire.
Il vostro scrivano, con il funambolico Presidente Claudio Di Biagio, il Segretario Pietro Giambalvo e l’altro Consigliere Tolmino G., hanno rivisitato le attività svolte cercando di verificare quanto di buono fatto e quanto eventualmente di buono si potrebbe ancora fare per cercare di coinvolgere tanti amici ed ex-cittadini alla vita sociale e per rendere più solida e collaborativa l’azione con l’Opera Nazionale per le Città dei Ragazzi.
Come detto, il tempo è trascorso in un baleno e ci siamo ritrovati all’arrivo belli pimpanti e con l’entusiasmo grande di rivedere i nostri amici. Non ci è voluto molto per incontrare i primi: Flavio Soardo con la signora Maria, Roberto e Silvano Magrella ci aspettavano già alla stazione di Verona Porta Nuova per accompagnarci a Isola della Scala dove abbiamo partecipato alla S. Messa domenicale, nel corso della quale abbiamo rivolto le giuste preghiere al Buon Dio per Monsignore e per tutti quanti i suoi ex-cittadini.
Inevitabile, come sempre, il convivio, sede di grande degustazione di portate sfiziose e di giuste bevute di vinelli molto “aggrappati” alle suddette leccornie. In particolare una pantagruelica Paella, “arròs a banda”, per usare una definizione spagnola, superaccessoriata, per così dire, d’ogni buon crostaceo, compresi degli splendidi e gustosissimi astici della cui bontà sono vostro umile testimone.
E appunto tra le delizie sulla tavola e qualche goccio di nobile bevanda, nascevano discussioni, ricordi, curiosità, sempre interessanti e diversi nonostante il ripetersi dell’incontro anno dopo anno.
Il Presidente Claudio Di Biagio e il Segretario Pietro Giambalvo hanno illustrato ai presenti la situazione dell’A.I.Ex relativamente al lato finanziario e a quello delle attività, ricevendo dagli amici veronesi l’invito a proseguire nella direzione indicataci dal nostro “Padre” confermandoci il loro appoggio incondizionato. Ciò ci ha riempiti di orgoglio.
Ovviamente questa volta, in considerazione anche della parte geografica in cui ci troviamo, non poteva non ergersi a madre di molte discissioni la questione della Lega. Tra sfottò e cose serie, tra riflessioni e sorrisi, ognuno dei convitati ha certamente pensato al brutto momento che tutti, in questa triste Italia, stiamo vivendo.
Ma tant’è… e almeno per questa splendida giornata possiamo essere felici di ritrovarci, nel nome di Monsignore, ospiti di Flavio Polato che assieme alla gentile e paziente signora Luciana, alla figliola Frencesca e ai tre splendidi angioletti Arianna, Pietro e Carlo ci hanno messo a disposizione la loro casa dove attorno al tavolo hanno preso posto Franco Busato, Flavio e Maria Soardo, Bruno Melani, Pio Lucchi, Giuseppe e Carla Mazzasette, Flavio e Luciana Veghini, Silvano Magrella, Roberto Magrella, Luciano Saccomani e Lorenzo Pasotto. Un ringraziamento sincero al “cuoco” Mario Guarnieri, amico della famiglia Polato.
Questa è stata la giornata che è terminata troppo presto. Una domenica bella, piena di ricordi e di buonumore, una domenica che ci appartiene nei ricordi più cari. Una domenica che, purtroppo, ci ha sottratto il Presidente dell’Opera Nazionale per le Città dei Ragazzi, impegnato nel pomeriggio in una riunione del Consiglio Direttivo.
Ma i cari saluti di tutti gli ex vanno anche a lui.

Isola della Scala (VR), 22/04/2012


(Per coloro che fossero interessati è disponibile un breve servizio fotografico)

 
aggiornato il 21/05/2018

claudio.dibiagio@aiex.it

Torna ai contenuti | Torna al menu