Profilo Biografico di Mons. G.P. Carroll-Abbing - A.I.Ex - Ass.ne Int.le Ex-Cittadini Città dei Ragazzi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Profilo Biografico di Mons. G.P. Carroll-Abbing

LA VITA E LE OPERE DEL FONDATORE
DELLE CITTA' DEI RAGAZZI:
UN BENEFATTORE DELL'UMANITA'


a cura
del
Centro Documentazioni dell’ “Istituto Internazionale per lo Studio dei Problemi
della Gioventù Contemporanea”

Monsignor Giovanni Patrizio Carroll-Abbing, da più di 50 anni Cavaliere di Gran Croce del Sovrano Militare Ordine di Malta, è di origine irlandese. Scrittore, artista e appassionato dell'alpinismo, egli arriva a Roma nel  1930 dove inizia i suoi studi per il Sacerdozio.

Non ancora ordinato sacerdote, il giovane chierico viene nominato Segretario di Lingua Inglese della Postulazione per la Causa di Beatificazione e Canonizzazione di Papa Pio X, di cui egli aveva scritto una biografia molto ben accolta. Ordinato nel 1936, egli continua i suoi studi, sempre a Roma, fino al 1938, anno in cui è chiamato in servizio presso il nuovo ufficio della Santa Sede “Actio Catholica” come Segretario di Sua Eminenza il Cardinale Giuseppe Pizzardo.

Con l’inizio della Seconda Guerra Mondiale e l’entrata in guerra dell’Italia, continuando il suo lavoro in Vaticano, egli stabilisce la sua residenza nell’Ospedale di Guerra “Principe di Piemonte” del Sovrano Militare Ordine di Malta, dove serve dal 1940 al 1944 come stabile Cappellano Volontario, dedicando tutto il suo tempo libero al servizio dei feriti.

Con l’inizio della occupazione di Roma da parte delle forze germaniche, dopo l’8 settembre 1943, la sua vita prende una drammatica svolta. Con l’incoraggiamento del Santo Padre Pio XII, egli cerca di aiutare i perseguitati e ricercati di ogni genere. Anche le autorità tedesche non ostacolano la coraggiosa opera di soccorso che egli svolge, insieme con le sue squadre di giovani romani, a soccorso delle popolazioni civili nelle zone di guerra. Alla fine del conflitto, la Commissione Cardinalizia per lo Stato della Città del Vaticano gli esprime il suo “vivo compiacimento e ammirazione profonda per la sua opera di tanto valore morale e religioso”
. Per la sua azione coraggiosa dopo lo sbarco degli alleati nella fase conclusiva del conflitto, gli viene conferita dal Governo Italiano la Medaglia d’Argento al Valor Militare “sul Campo”. Sua Maestà Re Umberto II, vicinissimo alla sua opera umanitaria, gli conferisce due altissime decorazioni.

Dopo la guerra è tutta una fioritura di opere a favore dei poveri e in modo particolare dei giovani. Egli fonda l’“Opera per il Ragazzo della Strada” che diventerà in seguito l’“Opera Nazionale per le Città dei Ragazzi”; fonda inoltre l’“Istituto Internazionale per lo Studio dei Problemi della Gioventù Contemporanea”. Dal Governo Italiano riceve la Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana
.

Da altri Governi e da organizzazioni straniere riceve i più alti riconoscimenti. Nel 1985 l’Associazione della Stampa Estera di New York lo sceglie unanimamente a ricevere nella sua Prima Edizione il Premio Umanitario Mondiale
. Nel 1988 è candidato per il Premio Nobel per la Pace. L'UNICEF in Italia gli conferisce, sempre nella sua Prima Edizione, il Premio Mondo Domani. Nel 50° Anniversario della sua Ordinazione Sacerdotale il Sindaco di Roma, con universale consenso, lo proclama Cittadino Onorario di Roma.

Per ben due volte nell’Anno Giubilare del 1975 e nell’Anno Santo del 1983, Monsignor Carroll-Abbing fu presidente della Commissione per i Giovani, in seno al Comitato Centrale per l’Anno Santo.

MONS. GIOVANNI PATRIZIO CARROLL-ABBING


-  Cittadino Irlandese (Oldham, 11 agosto 1912 - Roma, 9 luglio 2001), opera in Italia dal 1930
-  Protonotario Apostolico di Sua Santità
-  Dottore in Sacra Teologia, Diritto Canonico e Diritto Civile
-  Dottore in Legge ad Honorem dell’Università di Notre Dame, U.S.A.
-  Dottore in Legge ad Honorem della St. John’s University di Brooklyn, U.S.A.
-  Dottore in Pedagogia ad Honorem, Iona College, U.S.A.
-  “Premio Umanitario”, Università di Santa Clara, California
-  Cavaliere di Gran Croce del Sovrano Militare Ordine di Malta
-  Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana
-  Grand’Ufficiale dell’Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro
-  Grand’Ufficiale dell’Ordine della Corona d’Italia
-  Grand’Ufficiale dell’Ordine di Sant’Agata della Repubblica di San Marino
-  Medaglia d’Argento al Valor Militare “sul Campo”
-  Medaglia d’Oro del Ministero della Pubblica Istruzione
-  Medaglia d’Oro del Ministero di Grazia e Giustizia
-  Medaglia d’Oro del Ministero della Sanità
-  Medaglia d’Oro della Città di Roma
-  Gran Croce del Ministero del Servizio Sociale della Francia
-  Premio “Gioventù” del Ministero degli Affari Giovanili dell’Indonesia
-  Premio “St. Francis” della Città di San Francisco
-  Premio “Man and Boy Award” del “Boys’ Clubs of America”
-  Premio Umanitario dell’Associazione Americana per le Relazioni Pubbliche
-  Premio “Trapezio d’Argento” della Gente del Circo
-  Cittadino Onorario di moltissime città italiane ed estere, tra cui Genzano e Velletri
-  Primo “Premio Umanitario Mondiale” dell’Associazione della Stampa Estera di New York
-  Premio Umanitario della Città di Colombo, Sri Lanka
-  Cittadino Onorario di Roma
-  Primo “Premio Mondo Domani” dell’UNICEF - Italia
-  Premio “Four Freedoms” del Consiglio Italo-Americano del Lavoro
-  Proposto per il Premio Nobel per la Pace

ATTIVITÀ ASSISTENZIALI NEL PERIODO DI GUERRA

1944

Fonda l’Organizzazione per gli Aiuti alle Vittime di Guerra nelle Zone di Battaglia.
Membro della Pontificia Commissione Profughi.
Segretario Esecutivo della Commissione Internazionale per i Mutilatini.
Organizza, d’accordo con la Sanità Pubblica, la prima campagna anti-malarica del dopoguerra in favore di più di 30.000 persone colpite nelle zone di Cassino e di Latina.

1945

Membro della Pontificia Commissione di Assistenza.
Presidente della Commissione Medica dell’E.N.D.S.I. (Ente Nazionale per la Distribuzione dei Soccorsi in Italia).
Membro della Commissione di Assistenza della Croce Rossa Italiana.
Fonda l’Istituto per lo Studio e la Cura dell’Anemia Perniciosa.
Fonda dispensari pediatrici per l’infanzia povera.
Organizza la distribuzione di insulina ai diabetici.


“AMERICAN RELIEF FOR ITALY” (SOCCORSI AMERICANI PER L’ITALIA)

1946-1948

Viene nominato dall’America Direttore per l’Italia dell’“American Relief for Italy”, con l’incarico di sovrintendere alla distribuzione di materiale assistenziale per un valore di centinaia di milioni di dollari inviato dalle organizzazioni volontarie di soccorso cattoliche, protestanti ed ebraiche.


ASSISTENZA ALL’INFANZIA ABBANDONATA

1945

Fonda l’Opera per il Ragazzo della Strada, dando inizio alla sua attività assistenziale a favore dell’infanzia del dopoguerra. Nelle principali città italiane vennero aperti centri dove i ragazzi sbandati potevano trovare un ricovero temporaneo, dispensari medici e posti ristoro per la distribuzione di pasti caldi a un numero sempre crescente di giovani: 11.000 ragazzi vennero tolti dalla strada; 190.000 ragazzi furono nutriti giornalmente; 29.150 ragazzi ricevettero assistenza medica e cure dentarie. L’Opera in seguito muterà la sua denominazione in Opera Nazionale per le Città dei Ragazzi (1962).
Fonda la Repubblica dei Ragazzi a Civitavecchia: Villaggio Industriale, Villaggio Marinaro e Villaggio Agricolo.

1946-1950

Fonda altre comunità giovanili a carattere permanente per ragazzi privi di famiglia: Villaggio del Fanciullo a Pozzuoli; Villaggio del Fanciullo a Palermo; Borgo Ragazzi “Don Bosco” al Forte Prenestino, Roma; Villaggio del Fanciullo “La Madonnina” a Montenero (Livorno); Cittadella dei Ragazzi a Monte Mario, Roma, per giovani dimessi dal riformatorio; Città dei Ragazzi a Chieti; Centro Residenziale a Lucca per giovani dimessi dal riformatorio.

1951

Fonda negli U.S.A. la Boys’ Towns of Italy, Inc., un ente americano di beneficenza approvato dal Dipartimento di Stato di New York.

1951-1954

Costituisce la Fondazione Nazionale per l’Assistenza all’Infanzia del Mezzogiorno d’Italia. Fonda diversi istituti per l’infanzia e scuole materne nelle zone povere dell’Italia Meridionale.
Case del Fanciullo: Monteodorisio, Acquaviva delle Fonti, Carolei, Conca di Gaeta, Scilla, Torre Annunziata, Mascalucia (Catania).
Asili Infantili: Picciola (Salerno), Gemini (Lecce), Lettomanoppello (Pescara), Rossano Calabro, Campoleone, Nicotera Marina, Sala Consilina (Salerno), Parenti (Cosenza), Filetto (Chieti), Palmi (Reggio Calabria), Arpaise (Benevento), Regalna (Catania), Bovalino (Reggio Calabria), San Fili (Cosenza), Castronuovo di Sicilia (Palermo).
Oratori per Ragazzi: Sant’Agata dei Goti (Benevento) e Palermo.

1953

Fonda la Città dei Ragazzi di Roma.

1954

Fonda il Centro di Osservazione Medico Psico-Pedagogico.

1957

Fonda la Città delle Ragazze.

AIUTI ALL’INFANZIA IN OCCASIONE DI CALAMITÀ NATURALI

Organizza l’invio immediato di soccorsi alle popolazioni vittime delle inondazioni in Calabria, nel Salentino, a Firenze e dei terremoti in Sicilia, nel Friuli e nelle province di Avellino, Salerno e Potenza. Viene eretto un Ospedale a Santa Margherita Belice in Sicilia, nel cuore della zona terremotata.

Dopo il terremoto del 1980 in Irpinia sono state realizzate le seguenti opere:

Scuole Elementari:

Sant’Angelo dei Lombardi, Castelfranci, Torella dei Lombardi, Guardia dei Lombardi.

Scuole Materne:

Caposele, Bisaccia, Carife, Conza, Ricigliano, Sant’Angelo, Castelfranci.

Asili Nido:

Palomonte, San Mango sul Calore, Bisaccia, S. Andrea di Conza.

Centri per portatori di handicap:

San Fele, Calitri.

Centri Giovanili:

Muro Lucano, Castel Vetere, Guardia dei Lombardi, Laurenzana.

ATTIVITÀ INTERNAZIONALI NEL CAMPO DELL’ASSISTENZA ALL’INFANZIA

1946

Missione di soccorso a favore dei bambini vittime di guerra nella Germania.

1950-1963

Presidente della Commissione Internazionale per le Comunità Giovanili del “Bureau International Catholique de
l’Enfance” (BICE), Parigi.
Organizza conferenze internazionali sull’assistenza all’infanzia a Kortenberg, Bruxelles, Madrid, Costanza, Venezia,
Friburgo, Lisbona, Beirut, Roma.

1952

Missione in favore dell’infanzia egiziana.

1967

Missioni di soccorso ai bambini del Biafra, del Bangladesh e della Cambogia.
Missioni in India, nei paesi del Sud-Est Asiatico, nelle Filippine e nell’America Latina per i problemi dell’infanzia.

1969

Fonda l’Istituto Internazionale per lo Studio dei Problemi della Gioventù Contemporanea “Gioventù per Domani”, con lo scopo di “promuovere e sviluppare in Italia e all’Estero iniziative di studio, di ricerca, di formazione e di organizzazione, diretta ad approfondire i problemi che turbano la gioventù contemporanea e a diffonderne la conoscenza delle condizioni da cui dipende il progresso morale e sociale delle nuove generazioni”. Particolare riferimento ai problemi della droga, della protesta giovanile, della violenza, della delinquenza, dei suicidi e del terrorismo.

1979-1981

Incontri in Giappone sui problemi della gioventù.

1983-1984

Missione di pace tra i giovani in Libano.

1987

Incontro con le autorità scolastiche della Cina.
Incontro con le comunità cristiane in Korea.
Incontro con i capi dell’UNICEF in Sri Lanka e India.
Cerimonia a Hiroshima di ringraziamento per la missione di pace di Monsignor Carroll.

Delegato alle Conferenze dell’ONU sulla Prevenzione del Crimine.


INCARICHI SPECIALI

1975

Presidente della Commissione per i Giovani del Comitato per l’Anno Santo della Riconciliazione.

1983

Presidente della Commissione per i Giovani del Comitato per l’Anno Santo della Redenzione.


BIBLIOGRAFIA

1951

I TRIBUNALI DEI MINORENNI NEGLI STATI UNITI D'AMERICA - Roma.

1951

LA CITTÀ DEI RAGAZZI DI P. FLANAGAN - Ave - Roma.

1952

IL GRIDO DI RACHELE (Titolo originale dell’opera: “A Chance to Live”) - "Corbaccio". Dall'Oglio - Milano.

1957

GENNARIELLO (Titolo originale dell’opera: “Journey to Somewhere”) - Dall'Oglio - Milano.

1968

LE CITTÀ DEI RAGAZZI (Titolo originale dell'opera: "But for the Grace of God") - Garzanti - Milano.

1976

"UN ISTRUMENTO DELLA TUA PACE" (Riflessioni di G.P. Carroll-Abbing durante la "Marcia Giovanile Internazionale della Speranza" per il 750° Anniversario della Morte di S. Francesco di Assisi) - Edizioni O.N.C.R. - Roma.

 

LA VIA A CRISTO (Paolo VI e i giovani) - Tipografia Poliglotta Vaticana.

   
   
 
aggiornato il 12/11/2017

claudio.dibiagio@aiex.it

Torna ai contenuti | Torna al menu